11 gennaio 2019

Intervista agli acceleratori di BioUpper
Jcube per Confirmo

1. Le Scienze della Vita, con le loro importanti prospettive di sviluppo, sono destinate a influenzare il futuro di molti comparti dell’economia, non solo in ambito farmaceutico; ecco perché è fondamentale sostenere le Startup in questo settore. Qual è il vostro punto di vista?

Le Scienze della Vita sono una frontiera estremamente significativa che darà notevole impulso ai processi innovativi in moltissimi campi ancora per molto tempo, generando impatti – in alcuni casi ancora non del tutto prevedibili – in settori come quello sanitario, agroalimentare, chimico farmaceutico e di tutela ambientale con il conseguente potenziamento di alcune discipline quali genomica, bioinformatica e bioingegneria, per citare solo le più importanti.

Inoltre, questi avanzamenti in ambito life science sono moltiplicati e accelerati dall’incontro con le tecnologie di quella che viene definita la “4° rivoluzione industriale” che apre importanti opportunità in ambito di nuovi servizi, prodotti, business model su cui le startup stanno già operando.

In questo scenario l’Italia si sta ritagliando un ruolo di rilevo, per esempio affermandosi come paese leader per la produzione di farmaci, mentre risulta ancora arretrata nella capacità di intercettare, investire e far crescere startup.

Per questo motivo programmi come BIOUPPER, in grado di dare impulso a questo aspetto, sono di fondamentale importanza.


2. Come sta andando il programma di accelerazione?

Il programma di accelerazione è stato intrapreso con Confirmo, startup che propone una soluzione software in campo ospedaliero per la gestione digitalizzata del Consenso Informato. L’applicazione, in estrema sintesi, propone agli ospedali un dispositivo in grado di rendere il consenso dei pazienti ai vari tipi di interventi davvero informato con un incremento dell’efficienza degli interventi stessi, una riduzione dei contenziosi post-operatori e una gestione più efficace della documentazione.

Il programma di accelerazione sta andando bene, soprattutto per merito del team in quanto concentratao molto reattivo agli input e soprattutto con la necessaria maturità imprenditoriale, oltre che tecnologica, utili per un ragionamento di vero business development.

L’obiettivo fondamentale, che riteniamo sarà raggiunto, è quello di riuscire a dare una piena consapevolezza del potenziale tecnologico a disposizione di Confirmo, con la conseguente definizione di un business model più esteso e forse anche più ambizioso, in grado di cogliere opportunità maggiori forse non del tutto valorizzate in fase di avvio.

Molto dovrà essere ancora fatto nei prossimi mesi, soprattutto per testare e mettere a punto i nuovi ambiti d’azione individuati e il grant previsto da BioUpper sarà sicuramente decisivo per intercettare alcune competenze attualmente mancanti nel team.


3. Un consiglio per far scalare la vostra startup nel mondo Life Science e augurarle l’imbocca al lupo per la finale!

Riteniamo che Confirmo non abbia bisogno di consigli troppo specifici in quanto il team è già in possesso del gusto livello di maturità per individuare key partner in grado di far fare un ulteriore step qualitativo in tutte le sue parti, centrando le interessanti potenzialità di accelerazione del go to market che Confirmo – a nostro avviso - possiede.