14 dic 2015

BIOUPPER, AL VIA LA TRAINING WEEK

Seconda tappa del percorso disegnato da BioUpper per tradurre le buone idee imprenditoriali nelle bioscienze in credibili e sostenibili start up.

Inizia oggi, presso la sede di PoliHub a Milano, la training week, settimana di formazione allea quale prenderanno parte i 20 progetti di aspiranti startupper selezionati dalla giuria tra le 118 proposte pervenute. I progetti, come previsto dal bando di BioUpper, fanno riferimento a tre distinte aree: biotecnologie orientate alle scienze mediche; strumenti digitali al servizio della salute e dispositivi medicali; servizi orientati al paziente o alla sanità (anche supportati da strumenti digitali).

Anche in considerazione di questa eterogeneità delle proposte, l’obiettivo prioritario della settimana è mettere a disposizione dei partecipanti una base comune di conoscenze e strumenti utili alla messa a punto di un business model credibile, sostenibile e concretamente realizzabile.

Dopo una prima giornata nella quale ogni progetto sarà accuratamente analizzato e valutato, con il sostegno di esperti, per individuarne gli aspetti suscettibili di miglioramento e approfondimento, la training week si svilupperà attraverso più moduli formativi, che prevedono lezioni frontali, case study e sessioni di lavoro con tutor. I docenti sono espressione del mondo della consulenza, dell’imprenditoria e dell’università. Al loro fianco, esperti, ricercatori e start upper, in grado di fornire ai partecipanti indicazioni su come finalizzare le loro proposte.

La settimana si concluderà, il prossimo 18 dicembre, con una coaching session il cui scopo è offrire, a ogni progetto, un feedback che possa essere utile per affinarne la presentazione. La seconda selezione, dalla quale usciranno i progetti che potranno accedere al programma di accelerazione, si terrà nella giornata dell’8 gennaio 2016 con la presentazione dell’elevator pitch davanti ai componenti della giuria.